Raccolta funghi

ultima modifica 08/09/2015 10:08

Coloro che vogliono raccogliere i funghi nel solo territorio del comune di residenza non hanno bisogno di richiedere alcuna autorizzazione.

Mentre per la raccolta sul territorio regionale  (fuori dal Comune di residenza) dal 1° gennaio 2011  occorre l’autorizzazione che viene rilasciata dalla Regione Toscana. L'autorizzazione consiste nel tenere con sé al momento della raccolta dei funghi:

Fungo

  • la ricevuta del pagamento C/C postale n. 6750946 intestato all’Amministrazione regionale (causale ‘Raccolta funghi’)
  • il documento di riconoscimento

 

Costi (per i residenti in Toscana):

  • 13 € per un’autorizzazione valida sei mesi
  • 25 € per un anno.

 

Gli importi sono ridotti della metà per:

  • chi risiede nei territori classificati come montani (L. 991/1952)
  • ragazzi, tra i 14 ed i 18 anni, che abbiano frequentato un corso di informazione ed educazione organizzato dalle Amministrazioni provinciali o dalle Comunità Montane e abbiano ottenuto il relativo attestato di frequenza.


Controllo gratuito dei funghi (ASL7)
La ASL raccomanda prudenza per evitare intossicazioni e avvelenamenti da funghi e consiglia di rivolgersi al servizio di consulenza micologica per il controllo gratuito dei funghi raccolti.

Volantino informativo a cura della Regione Toscana

A chi rivolgersi per:

archiviato sotto: