Costituzione convivenze di fatto

ultima modifica 25/03/2017 09:35

La convivenza di fatto si istituisce tra due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un'unione civile tra loro o con altre persone.
Le persone maggiorenni possono essere sia eterossessuali che omossessuali.

REQUISITI PER POTER ISTITUIRE UNA CONVIVENZA DI FATTO

- essere liberi di stato, non avere vincoli di parentela o adozione
- avere la residenza nella stessa abitazione e costituire un unico stato di famiglia

COME ISTITUIRE UNA CONVIVENZA DI FATTO

Presentando un'apposita dichiarazione sottoscritta da entrambi i soggetti, unitamente alla copia dei rispettivi documenti di identità in corso di validità e secondo il facsimile disponibile qui.
La dichiarazione può essere inoltrata al Comune di San Gimignano scegliendo una delle seguenti modalità:
1. direttamente agli sportelli dell'Ufficio Urp  - Ufficio Anagrafe - Loc. Baccanella.
2. a mezzo raccomandata indirizzata a: Comune di San Gimignano , Settore Servizi Demografici  - Ufficio Urp - Loc. Baccanella  53037 San Gimignano (SI)
3. a mezzo fax al numero 0577990848
4. per via telematica- consentita  ad una delle seguenti condizioni:

      • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale ed inviata a urp@comune.sangimignano.si.it
      • che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
      • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata (PEC) del richiedente ed inviata a comune.sangimignano@postacert.toscana.it
      • che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice a urp@comune.sangimignano.si.it

Per coloro che intendano trasferirsi da altro Comune, o, se già residenti a San Gimignano trasferirsi ad altro indirizzo, dovranno far pervenire la dichiarazione di costituzione della convivenza di fatto, unitamente alla richiesta di iscrizione anagrafica di cambio di indirizzo secondo le  modalità già previste per tali procedure. Dal momento della registrazione (ovvero entro i 2 giorni lavorativi successivi), si potrà ottenere il rilascio di un certificato attestante la costituzione della convivenza di fatto.

Accertamento dei Requisiti

L'Ufficio Anagrafe provvederà in ogni caso ad accertare la sussistenza de requisiti previsti per l'istituzione della convivenza di fatto (assenza impedimenti e stabile convivenza di cui all'art. 36 della Legge n. 76/2016).
Qualora trascorsi 45 giorni dalla presentazione della dichiarazione resa o inviata, l' ufficio Anagrafe non avrà effettuato la comunicazione dei requisiti mancanti, ai sensi dell'art. 10-bis della Legge 241/1990, la registrazione della convivenza di fatto si intenderà confermata.

Diritti dei Conviventi

Come dichiarare la cessazione di  una Convivenza di fatto

La convivenza di fatto può estinguersi per:

  • matrimonio/unione civile tra i conviventi o con altre persone;
  • decesso di un convivente;
  • cessazione della coabitazione (dichiarata dalle parti o accertata d'ufficio);
  • cessazione del legame affettivo a seguito di dichiarazione di uno o di entrambi i conviventi

La  cessazione della convivenza di fatto può essere  comunicata, da uno  o entrambi i  conviventi,  presentando apposita dichiarazione direttamente agli sportelli anagrafici di via Santi 40,  muniti di un documento di identità.

Certificazione

L'anagrafe rilascia certificazione anagrafica relativa alla convivenza di fatto che può essere richiesta agli sportelli anagrafici, nel rispetto della normativa sull'imposta di bollo.

Contratto di convivenza: disciplina dei rapporti patrimoniali

I conviventi di fatto possono disciplinare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune con la sottoscrizione di un contratto di convivenza.
Il contratto, le sue modifiche e la sua risoluzione sono redatti in forma scritta, a pena di nullità con atto pubblico o scrittura privata con sottoscrizione autenticata da un notaio o da un avvocato che ne attestano la conformità alle norme imperative e all'ordine pubblico.

Ai fini dell'opponibilità ai terzi, il notaio o l'avvocato, entro i successivi dieci giorni dalla stipula, provvede alla trasmissione della copia del contratto al Comune di residenza dei conviventi.
Il documento, riprodotto tramite scanner e accompagnato da una dichiarazione che attesti che tale copia è relativa all'originale cartaceo (usare formato pdf firmato digitalmente), dovrà essere inviato al Comune di San Gimignano a mezzo PEC all' indirizzo: comune.sangimignano@postacert.toscana.it