Progetti conciliazione vita familiare - vita lavorativa

ultima modifica 03/02/2017 17:40

Buoni servizio regionali “Progetto conciliazione mamme”

Finalità

I Buoni servizio sono finalizzati a promuovere e sostenere l’accesso delle donne nel mercato del lavoro e a ridurre la disparità di genere, attraverso progetti di conciliazione vita familiare - vita lavorativa finalizzati all’assegnazione di buoni servizio, di cui all’art. 4 comma 4 della Legge Regionale n. 32/2002,presso servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) accreditati e convenzioni con le amministrazioni comunali.

Beneficiari

Donne residenti in Comuni della Toscana, madri di bambini/e in età utile per la frequenza dei servizi per la prima infanzia, inseriti nella lista d’attesa del servizio educativo del Comune di San Gimignano che non beneficiano di altri rimborsi o sovvenzioni economiche o azioni di supporto dirette e /o indirette erogate allo stesso titolo di importo tale da superare la spesa complessivamente sostenuta.

Importo Buono Servizio

L’importo massimo del buono servizio erogabile dal Comune per ciascuna madre assegnataria di  buono servizio mensile ammonta ad un massimo di € 250,00 mensili. La tariffa mensile pagata direttamente dalla madre, al netto di quanto riconosciuto dal Comune a titolo di buono servizio, dovrà essere comunque uguale o superiore all’importo massimo della tariffa prevista, a parità di condizioni economiche, per la medesima tipologia di servizi a titolarità comunale e per lo sesso orario di frequenza del bambino;

 

Tipologia spese ammissibili

Sono riconosciute come spese ammissibili e rimborsabili, nei limiti di spesa del buono servizio assegnato, le seguenti tipologia di spesa:

-          Rette per la frequenza al servizio per la prima infanzia ;

-          Spese di refezione , ovvero costo dei pasti consumati dai bambini presso la struttura educativa , se non ricompresi nella retta mensile per la frequenza di cui sopra.

 

Modalità di presentazione delle domande

La modulistica per richiedere il buono servizio sarà disponibile, al momento della pubblicazione del bando,  presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico o scaricabile dal sito Internet del Comune di San Gimignano: www.comune.sangimignano.si.it . Tutti coloro che non hanno allegato l’attestazione ISEE alla domanda del nido dovranno obbligatoriamente presentarla per partecipare alla suddetta graduatoria.

 

Iter procedurale

Il comune predisporrà la graduatoria dei soggetti che hanno presentato domanda per l’assegnazione del buono servizio, stilata in ordine di ISEE crescente sino ad esaurimento delle risorse disponibili. L’accettazione del buono servizio comporterà la CANCELLAZIONE del bambino dalla lista d’attesa dell’asilo nido del comune di San Gimignano.

 

Termine conclusione del procedimento 30 giorni dalla chiusura del bando per la presentazione delle domande.

Disposizioni finali

Per tutto quanto non previsto dal presente avviso si farà riferimento al Decreto della Regione Toscana in materia e successivi atti.

Informazioni

Per ulteriori informazioni: Ufficio Istruzione del Comune di San Gimignano (tel. 0577 990347, fax 0577 990848, e-mail: istruzione@comune.sangimignano.si.it).

Responsabile del Procedimento

Dott. Valerio Bartoloni Dirigente Settore Servizio alla Cultura e alla Persona

vbartoloni@comune.sangimignano.si.it

0577990372

Accesso agli

Atti

Informazioni per accesso agli atti

Informazioni:

Per ulteriori informazioni: Ufficio istruzione del Comune di San Gimignano (Tel. 0577-990359, Fax. 0577-990848, E-mail: istruzione@comune.sangimignano.si.it).

Responsabile del Procedimento:

Dott. Valerio Bartoloni
E-mail: vbartoloni@comune.sangimignano.si.it
Tel. 0577-990372

Indicazione del nome a cui è attribuito , in caso di inerzia, il parere sostitutivo :

Dott. Mario Gamberucci
E-mail mgamberucci@comune.sangimignano.si.it
Tel. 0577-990305

Accesso agli atti: Informativa per l'accesso agli atti

Stumenti di tutela amministrativa: ricorso giurisdizionale contro il provvedimento finale al T.A.R entro 60 giorni, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Risultati customer sulla qualità dei servizi erogati